Pagine

domenica 18 marzo 2007

Quando la fotografia colpì

Sapreste dire quando la fotografia ha cominciato a far parte della vostra vita? Cos'è che vi ha affascinato, che vi ha stregato?
Io l'ho capito definitivamente ieri, quando ho finito di leggere il libro di Camilleri Il colore del sole. E' un romanzo nel quale vengono ritrovati degli appunti autografi del pittore dove racconta le sue peripezie dopo la fuga da Roma.
Il libro in sé c'entra poco con la fotografia ma il fatto di aver comprato un libro che trattava del Caravaggio, anche se in maniera romanzata e fantasiosa, mi ha portato a riflettere: la fotografia è entrata a far parte della mia vita dalle scuole medie, quando studiai per la prima volta questo pittore.
Da allora è sempre stato lui il mio pittore preferito, con i suoi lampi di luce, le sue ombre nette quasi a voler risucchiare i personaggi, con i suoi dettagli della vita quotidiana che lo rendono quasi un reporter del suo tempo.
Forse è anche grazie a lui che ho una certa passione per le foto in bianco e nero, dove le ombre sono tutto, dove l'attenzione non si focalizza sul colore ma sul soggetto, sul messaggio da trasmettere.
Magari sto esagerando con questa esaltazione del signor Michelangelo Merisi ma a tutt'oggi rimane il mio pittore preferito e resto dell'idea che c'è il suo zampino dietro i miei click ;)

Nessun commento: