Pagine

martedì 21 ottobre 2008

L'avevo detto io!

Un paio di mesi fa ho avuto un'accesa discussione riguardo alla situazione in Italia, prima del crollo delle banche, prima dell'Alitalia a fette, della scuola allo sbaraglio...
Avevo sentenziato: "Vedrai tra 6 mesi come staremo! I ricchi saranno più ricchi e i poveri più poveri"
Mi era stato risposto che io parlavo così per partito preso, perché ero contraria al governo ecc ecc.
Ecco, vorrei far leggere alla persona con cui ho discusso questo articolo di Repubblica:
Ocse, l'Italia tra i peggiori per la disuguaglianza economica
Non sono io a dire che il divario ricchi-poveri nel nostro Paese è cresciuto del 33% e che come gap tra classi sociali siamo in sesta posizione. Peggio di noi Messico, Turchia, Portogallo, Stati Uniti (ma va!?) e Polonia.
E comunque non ci vuole certo un articolo sul giornale per rendersi conto che siamo ad un passo dal tracollo.

Oggi sono in fase pessimistica

2 commenti:

pino ha detto...

Ho un'amica scappata dall'argentina quando l'intera nazione finì in bancarotta.
Conosciuta circa 4 anni fa. Lei mi ha sempre detto :" Sai quello che sto vedendo qui in Italia l'ho già vissuto in Argentina, spero per voi e per me che qualcosa cambi..." Io gli unici cambiamenti li ho visti solo in peggio...speriamo bene
ciao e buona luce

Manuela ha detto...

da tempo il paragone italia-argentina è presente anche nei miei pensieri...purtroppo
speriamo bene davvero!