Pagine

sabato 10 gennaio 2009

Poesia

Ho trovato questa poesia di Camilleri su un giornale locale e, prima di perderla tra le scartoffie che dominano la mia scrivania, la ripropongo nel blog:

Quando in molti parlammo
di regime, fummo derisi.
I politologi più sottili ci
spiegarono che sbagliavamo
a demonizzarlo, non era
il diavolo, infatti
non indossava coda e corna
regolamentari.
Ora gli stessi politologi
eminenti, ogni tanto,
si fermano per strada,
annusano l'aria, si chiedono
perplessi:
"Ma cos'è questa puzza
di zolfo?"
E ancora non se lo sanno
spiegare.

Andrea Camilleri
(MicroMega n.6/2008)

Nessun commento: